· 

Scopri tutti i benefici per la salute delle 20 spezie di uso più comune!

                                                    Per fissare un appuntamento:06-45473152

                                                    o email drcolbertaldo@nmhstudi.com


I benefici delle spezie sulla salute

I benefici delle spezie per la tua salute

Difficilmente ci rendiamo conto di avere in dispensa un preziosissimo armadietto di "medicinali". Infatti  molti dei cibi che usiamo, hanno un effetto sul nostro organismo e se a volte agiscono come veleni, intossicandoci, a volte agiscono come farmaci  naturali che ci curano.Voglio parlarvi delle 20 spezie più comuni che abbiamo in cucina (e se non ce le avete attrezzatevi) e sui loro effetti benefici sulla salute. E da oggi prima di andare a guardare  nell'armadietto dei medicinali andate a guardare in dispensa!

1.Sale rosa dell'Himalaya

Il sale rosa dell'Himalaya proviene da 200 milioni di anni di sali marini cristallizzati. È di gran lunga il sale più puro disponibile sulla terra, privo di tossine o inquinanti. Questi letti di sale sono stati protetti dall'inquinamento per millenni, coperti dalla neve e dal ghiaccio. Il sale che usiamo comunemente, ossia il sale da tavola, è composto da cloruro di sodio e, a meno che non usi sale marino può essere addizionato di iodio.Risulta quindi che il comune sale da cucina è prodotto industrialmente e chimicamente ed è completamente privo di qualsiasi oligo elemento. Il sale dell'Himalaya rosa contiene invece circa 85 oligoelementi presenti in natura nella loro forma naturale, tra cui calcio, magnesio e potassio. Questi minerali sono necessari al corpo per promuovere un sano equilibrio di minerali che va a ripristinare la tua scorta di elettroliti. Anche  se il sale rosa dell'Himalaya non contiene iodio, è comunque una scelta migliore rispetto al sale marino, e questo perchè gli oceani sono sempre più inquinati e tossici. Inoltre se non usi sale marino integrale e usi quello raffinato, viene comunque privato dai minerali. Pertanto quando devi scegliere che tipo di sale utilizzare in cucina, il sale rosa dell'Himalaya è di gran lunga la scelta più salutare. 

2.Pepe

L'uso medicinale del pepe si riferisce primariamente al fatto che stimola la digestione. L'olio volatile contenuto nel pepe consente infatti il normale funzionamento digestivo. Ecco perché viene spesso aggiunto ai tè per aiutare la digestione. Usalo quindi se hai problemi di digestione lenta o se devi stimolare l'appetito. Il pepe  è anche utile in caso di infiammazioni croniche del tratto digestivo o del sistema respiratorio. Secondo la tradizione è inoltre un eccellente afrodisiaco, e un prezioso trattamento per l'impotenza.Spesso si trova combinato alla curcuma o ad altri nutrienti negli integratori, in quanto rende il tratto digestivo più permeabile, e ne garantisce quindi un migliore assorbimento.

3.Aglio in polvere

L'aglio in polvere è diverso dall'aglio fresco crudo, in quanto gli oli con l'essiccazione si degradano e lasciano composti più stabili e solubili in acqua. Si tratta per lo più di antiossidanti che lo rendono prezioso per la prevenzione di malattie degenerative come il cancro. Abbassa inoltre la pressione sanguigna, protegge il cuore e previene l'ictus. La polvere di aglio possiede infatti potenti proprietà cardiovascolari, abbassando il colesterolo "cattivo" e aumentando i livelli di colesterolo "buono", d ha un effetto fluidificante sul sangue.

4.Timo secco

 Il timo è uno dei migliori rimedi per la tosse secca. Aiuta infatti a rilassare i muscoli respiratori e al tempo stesso funge da stimolo per rimuovere il catarro. Ha azione antisettica e antibatterica che lo rendono utile nel trattamento delle infezioni batteriche dell'apparato respiratorio. Si può usare facilmente utilizzandolo secco e aggiungendone un cucchiaino ad una tazza di acqua calda per farne una tisana.

5.Curcuma in polvere

La polvere di curcuma è una delle spezie in assoluto più potenti tra tutte per i suoi numerosi benefici, e la ricerca continua a dimostrarne le potenzialità medicinali. Ha proprietà antitumorali ed è particolarmente utile nel trattamento dell'infiammazione dell'organismo. È utile in qualsiasi condizione in cui vi sia un'infiammazione cronica, dall'intestino irritabile, all'artrite, e in qualsiasi infiammazione, anche derivata da traumi sportivi.Il principio attivo è la curcumina, e sarebbe bene che aggiungeste un po' di curcuma a tutti i vostri piatti dal momento che è anche abbastanza insapore. Tuttavia, per sfruttarne a pieno i benefici andrebbe assunta sotto forma di integratore  e meglio (sempre se non vi sono particolari cointroindicazioni) scegliere un integratore che combini la curcuma al pepe, in quanto il pepe permette che venga assorbita meglio nel circolo sanguigno.

6.Cardamomo

Prima che il cardamon fosse usato come spezia in cucina e soprattutto nella cucina indiana, veniva usato esclusivamente come medicina e fa parte della tradizione ayurvedica.Usato prevalentemente come afrodisiaco, si ritine che abbia anche effetti antidepressivi e che migliori l'umore. La ricerca ha anche dimostrato che svolge effetti antitumorali ed è inoltre protettivo per il cuore , in quanto sembra che migliori la circolazione del sangue.E' inoltre particolarmente ricco di fibre, e minerali quali ferro e manganese.

7.Curry

Il curry è una miscela di spezie utilizzata soprattutto nella cucina indiana, ma sempre più apprezzata anche nella cucina occidentale. Alcuni degli ingredienti più comuni nel curry sono la curcuma, la cannella,il fieno greco,il coriandolo e lo zenzero.A volte la miscela di spezie prevede anche la senape, il cardamomo e il pepe di cayenna.A parte gli effetti delle altre spezie, è importante notare che il fieno greco può abbassare il colesterolo e ridurre la possibilità di sviluppare calcoli biliari.

8.Sommacco

Il sommacco, originario del Medio Oriente, ma molto comune anche in Sicilia,produce una bacca rossa, che viene essiccata e macinata in polvere grossolana e utilizzata come spezia in cucina.Ha proprietà antiossidanti molto elevate, ed è  per questo nella lista dei "superfood".  Gli antiossidanti  infatti, contrastano i radicali liberi e i loro effetti negativi sul corpo.Il Sommacco ha inoltre anche dimostrato di regolare i livelli di zuccheri nel sangue, di abbassare il colesterolo e di migliorare la funzione cardiovascolare.

9.Garam Masala

Il Garam Masala utilizzato prevalentemente nella cucina indiana,  è una combinazione di cardamomo, chiodi di garofano, cannella e cumino. Ognuno di questi componenti ha delle proprietà medicinali, tuttavia nella miscela lavorano in sinergia, e infatti secondo la medicina ayurvedica il Garam Masala contiene tutti i "gusti" e consente quindi di creare piatti equilibrati e più facili da digerire.E' quindi un ottimo rimedio per migliorare la digestione lenta e per accelerare il metabolismo.

10.Paprika

La paprika ha proprietà antibatteriche e ha dimostrato  effetti importanti anche contro batteri quali la Salmonella e l'E.Coli, rallentandone la crescita nello stomaco.Il componente attivo e benefico della paprika è la capsaicina, che ha anche proprietà antinfiammatorie, e per questo aiuta anche ad alleviare l'artrite e i dolori articolari.La capsaicina può essere anche applicata per uso esterno sotto forma di crema, ed è un efficace antidolorifico, oltre ad essere efficace per curare l'herpes.La paprika è anche ricca di antiossidanti, Vit.A, E e C. Stimola inoltre il sistema cardiovascolare e migliora la pressione e la circolazione sanguigna. 

11.Zaatar

Lo zaatar è una miscela di timo essiccato, sommacco, maggiorana, origano, semi di sesamo e sale ed è particolarmente diffusa in Medio Oriente,ma si può trovare facilmente nei negozi di alimenti naturali. Può essere usta sul pane con l'olio extravergine di oliva per una merenda salutare, nello yogurt a colazione, e nelle ricette di carne e soprattutto per cucinare il pollo. E' un rimedio popolare tradizionalmente riconosciuto per i suoi effetti medicinali per i suoi componenti ed è particolarmente ricco di antiossidanti. 

12.Coriandolo

Tradizionalmente il coriandolo veniva utilizzato in medicina per la sua proprietà lenitiva sullo stomaco. Il suo uso, è però stato riconosciuto recentemente molto importante in quanto è un chelante naturale, in grado di ripulire l'organismo dai metalli pesanti, come per esempio il piombo. Viene infatti utilizzato negli integratori preposti alla disintossicazione dell'organismo.

13.Basilico

Il basilico contiene una sostanza chimica che ha dimostrato di avere proprietà anti-infiammatorie. Funziona bloccando l'enzima cicloossigenasi  che agisce sulle reazioni infiammatorie all'interno del corpo umano. Il basilico può essere un rimedio importante per il sollievo sintomatico in soggetti con problemi di salute quali  l'artrosi, l'artrite reumatoide e le infiammazioni dell'intestino. Il basilico è inoltre benefico anche per la salute degli occhi, in quanto è ricco di Luteina, Zeaxantina e Vitamina A. 

14.Aneto

L'aneto è un'ottima spezia per aiutare la digestione e ridurre l'eccesso di gas nello stomaco.Ha un 'azione "carminativa", che significa che facilita e regola i movimenti del tratto digestivo. Tra le piante e le radici carminative vi è anche lo zenzero, la menta e la camomilla.

15.Menta

La menta contiene una sostanza chimica chiamata mentolo che ha dimostrato di essere sia antibatterico che antiparassitario. Ha anche un effetto importante sulla digestione , allevia i disturbi dell'apparato digerente e combatte la flatulenza. E' inoltre efficace per alleviare i crampi dello stomaco, ma non va usata in caso di ulcera. gastrite, o bruciore di stomaco in generale, perchè tende a peggiorarlo, mentre è un ottimo rimedio contro la nausea e il vomito.

16.Rosmarino

Il rosmarino è una spezia potente da un punto id vista medicinale, ed è utilizzata da migliaia di anni, per le sue proprietà stimolanti il sistema circolatorio. E' inoltre utile sotto forma di olio per l'alopecia e sotto forma di tisana per migliorare la memoria e le funzioni cerebrali.  Può anche essere usato per calmare la digestione e il mal di stomaco causato dallo stress, ma non deve essere usato da chi soffre di ulcere o bruciore allo stomaco.

17.Aglio fresco crudo

L'aglio fresco è un fenomenale antibatterico, antivirale e antimicotico e inibisce molti agenti patogeni, responsabili del raffreddore e dell'influenza. L'aglio fresco andrebbe tritato finemente, e esposto all'aria per 10-20 minuti . In questo modo si attivano le sue proprietà antibatteriche e antivirali.Se ne consiglia l'assunzione in caso di raffreddore o influenza, e per eliminarne il sapore forte e digerirlo meglio sarebbe bene mescolarlo con un po' di miele.Il motivo per cui l'aglio è una delle migliori scelte per le infezioni delle vie respiratorie  è perché la sostanza chimica antibatterica presente nell'aglio viene espulsa dal corpo attraverso i polmoni. La cottura ne inibisce le proprietà suddette.

18.Zenzero

L'uso principale dello zenzero è quello di alleviare la nausea e favorire la digestione. Sebbene per precauzione sia meglio evitarlo durante il primo trimestre di gravidanza, è molto utile nei mesi successivi per alleviare la nausea mattutina.E' utile anche in caso di raffreddore,e mal di gola. In questo caso si consiglia di bollirlo crudo in acqua calda e di aggiungere prima di bere succo di limone fresco e miele. 

19.Limone

Il succo di limone aiuta a eliminare le tossine dall'organismo. Il limone contiene infatti acido citrico, che massimizza la funzione enzimatica nel fegato aumentando così la capacità del fegato stesso di disintossicarsi dalle sostanze chimiche e di eliminare le tossine dal corpo. Il modo migliore per consumarlo per sfruttarne le capacità medicinali, è quello di spremere mezzo limone in acqua tiepida e berlo ogni mattina a digiuno. Importante notare che l'eccessivo uso di limone può rovinare lo smalto dei denti.

20.Lime

Il succo di lime contiene antiossidanti che rallentano l'accumulo di placca sulle pareti delle arterie. Il lime ha anche dimostrato di essere efficace per la prevenzione del cancro, grazie alle sue elevate proprietà antiossidanti.Ha molte vitamine e minerali, tra cui è particolarmente ricco di potassio.E' pertanto importante per il sistema nervoso, per regolare la pressione sanguigna, e per il trattamento dell'anemia. 


Le informazioni sono fornite solo a scopo informativo e non intendono sostituirsi alla consulenza fornita dal proprio medico  curante o altro professionista sanitario. Parla sempre con il tuo medico o altro operatore sanitario prima di assumere qualsiasi farmaco o integratore alimentare,  sia a base di erbe che omeopatico, e prima di adottare qualsiasi trattamento per un problema di salute.