· 

I benefici per la salute di una dieta priva di lieviti

I benefici di una dieta priva di lieviti

Togli i lieviti dalla dieta!

Sempre più persone soffrono di candidosi, ma non ricevono una corretta diagnosi, perchè molti medici non conoscono i molteplici problemi provocati dalla  candidosi intestinale e al massimo trattano i sintomi che poi si ripresentano perchè il problema non viene eradicato. Solo i medici olistici, i naturopati e gli omeopati riconoscono i problemi causati dalla proliferazione della Candida, e i pazienti trattati con il protocollo di eradicazione della Candida si sentono meglio e molto in fretta.

In alcuni periodi sarebbe bene eliminare i lieviti dalla dieta, perchè l'eliminazione dei lieviti porta ad eliminare problemi di gonfiore addominale e meteorismo, e i conseguenti crampi addominali che si possono presentare. E l'effetto di una dieta priva di lieviti porta anche maggiore energia e meno dolori articolari e  mal di testa.Questo perchè i lieviti sono una componente  della "Candida Albicans" che fa parte della nostra flora intestinale, microorganismi che vivono nella bocca e nell'intestino.Quando però la Candida è troppo elevata, si verificano problemi quali gonfiore e gas e si possono sperimentare sintomi quali mal di testa, affaticamento, dolori articolari e anche aumento di peso.E una dieta priva di lieviti ha degli effettivi benefici per la salute.

Perchè la candida da problemi?

Quasi tutti hanno  la Candida Albicans nell'intestino, ma una crescita eccessiva di Candida può creare dei problemi di disbiosi intestinale. La disbiosi può essere un effetto dell'uso di antibiotici, o di un'alimentazione troppo ricca di carboidrati e zucchero. Del resto, se avete mai fatto il pane in casa avrete visto come sia lo zucchero che il lievito fanno gonfiare il pane, e questo avviene anche nel nostro stomaco.

Quali problemi dà la Candida?

Di solito la Candida che abita nel nostro intestino viene tenuta sotto controllo dai "batteri amici", tuttavia, quando il sistema immunitario è compromesso, o hai assunto troppi antibiotici, o segui una dieta troppo ricca di zuccheri e carboidrati soprattutto raffinati, la Candida inizia a moltiplicarsi e può diventare nociva e causare problemi.

La crescita eccessiva di Candida Albicans produce tossine che il nostro corpo ha problemi a smaltire, e gli effetti  possono variare dal mal di testa, all' affaticamento, al dolore addominale e  perfino alla depressione. La teoria è che il problema deriva dal sottoprodotto metabolico di Candida chiamato acetaldeide, che ad alti livelli risulta essere tossico per l'uomo.E' un po' lo stesso effetto che si ha quando si beve troppo alcol.La candidosi è un problema sempre più diffuso a causa della dieta moderna che è ricca di zuccheri, farine bianche e alimenti trasformati.Inoltre anche l'obesità e il diabete e l'uso sconsiderato di antibiotici sono responsabili degli effetti devastanti della Candida.

I sintomi della candidosi

Ipoglicemia: poiché la Candida si nutre  dello zucchero che ingeriamo, quando la candida prolifera eccessivamente i livelli di zucchero si abbassano con conseguente ipoglicemia e voglia di zuccheri e carboidrati che fa entrare in un circolo vizioso che porta ad ingrassare e che fa lavorare di più il pancreas per produrre l'ormone insulina che è deputato a regolare i livelli di zucchero nel sangue.I sintomi derivanti da questa condizione sono irritabilità, mal di testa e tremori.

 

Confusione mentale: Poichè come detto sopra la candida produce acetaldeide, che è lo stesso sottoprodotto tossico che il fegato produce quando beviamo troppi alcolici, la candidosi intestinale puo' causare confusione mentale, come se fossimo leggermente ubriachi. DIminuisce anche la memoria, crea confusione mentale e scarsa capacità di concentrazione e mal di testa.

 

Meteorismo e gonfiore: la candida fa fermentare lo zucchero che ingeriamo, e uno dei sottoprodotti della fermentazione è l'anidride carbonica, che nell'intestino produce gonfiore e meteorismo.

 

Prurito: Anche la pelle risente della candidosi, e uno dei sintomi più comuni è il prurito, che può essere più fastidioso e presente soprattutto nelle orecchie, nella gola, nell'ano e nei genitali. 

 

Intolleranze alimentari. I sottoprodotti della candida irritano le pareti intestinali e nel tempo, possono causare infiammazione. Se l'infiammazione è abbastanza grave, può portare le molecole di cibo a entrare prematuramente in contatto con il flusso sanguigno e questo può indurre il corpo a pensare che il cibo sia un invasore e questo è il fenomeno che porta allo sviluppo di intolleranze alimentari.

Come si fa ad eliminare la Candida?

La Candida si elimina  attraverso un protocollo alimentare, ed è meglio se prima di iniziarlo si esegue anche un Test di Intolleranze Alimentari.Le regole generali sono le seguenti:

 

1. Eliminazione di tutti gli zuccheri raffinati, i carboidrati raffinati e gli zuccheri della frutta

 

2. Eliminazione di lievito, funghi e cibi fermentati

 

3. Integratori che aiutano ad "uccidere" la Candida. Tra i prodotti naturali l'aglio è uno dei più potenti.

 

4. Ripopolazione della flora intestinale con i probiotici: Generalmente si usano prevalentemente batteri  quali i bifidobacilli e i lattobacilli. L'aumento di batteri buoni aiuterà a tenere sotto controllo l'eccessiva proliferazione della Candida.

Quali sono i benefici di una dieta priva di lieviti?

Togliere i lieviti porta a mangiare meno carboidrati e alla diminuzione dell'introito di zuccheri, con un maggiore apporto di verdure e fibre che contribuisce a regolare la glicemia, a perdere peso, e a sentirsi meno stanchi e più energici.Inoltre ne beneficia grandemente anche la salute del tratto digestivo.

Ci sono effetti collaterali?

Una dieta senza lieviti dovrebbe essere protratta per un mese e mezzo circa, e in questo periodo si sperimenta sempre una migliore energia, una minore stanchezza e un miglioramento di molti sintomi tra cui anche un miglioramento del tono dell'umore.Sebbene non vi siano controindicazioni, ci possono essere alcuni effetti collaterali che sono normali seppure fastidiosi.Questi si verificano perchè quando la Candida muore vengono rilasciate tossine, ma se ci si assicura di avere una buona e corretta alimentazione e di bere molta acqua questi effetti possono essere ridotti al minimo.Un altro aiuto può venire dal consumo di 2 cucchiaini di semi di lino macinati fini con un macinino da caffè  e assunti con un bicchiere d'acqua prima di coricarsi.


Scrivi commento

Commenti: 0