· 

Soffri di stanchezza cronica?

 

 

Cosa causa la Stanchezza Cronica?

Quando attraversiamo un periodo di forte stress, il nostro sistema simpatico attiva il cortisone anche chiamato ormone dello stress che è rilasciato dalle ghiandole surrenali. Il cortisone aiuta il corpo a combattere lo stress, e consuma le riserve di energia di cui disponiamo. Se accade spesso, ossia se il periodo di stress è prolungato, si comincia ad accusare una stanchezza cronica o persistente che ci fa sentire svuotati di energie a partire già dalle prime ore del mattino. Alla stanchezza si associa di solito anche un aumento del peso non correlato sempre ad aumentato introito calorico, e insulino-resistenza.

L'assorbimento dei nutrienti diventa deficitario e il prolungato rilascio del cortisone influenza anche altri ormoni come quelli sessuali, e quelli tiroidei. Si sente la necessità di dormire e riposare anche se il sonno può risultare difficile e disturbato. 

Come identificare la Sindrome da Stanchezza Cronica?

Identificare la Sindrome da Stanchezza Cronica può essere difficile; i sintomi sono generalizzati e comuni ad altre patologie o vengono ignorati. Ci sono però alcune valutazioni che possono essere fatte attraverso specifici test ed esami clinici, volti ad appurare il funzionamento di alcuni ormoni così da potere intervenire nella maniera più efficace e tempestiva possibile.

Alcuni tra i sintomi della stanchezza cronica, possono includere l'ansia, la debolezza muscolare, il dolore del collo,il bruciore allo stomaco, gonfiore addominale , fame d'aria, irrequietezza, difficoltà ad addormentarsi o sonno poco ristoratore o disturbato, , intolleranza al freddo, e annebbiamento mentale con scarsa capacità di concentrazione, voglia di cibi molto dolci o molto salati.

Se non si interviene la sindrome da stanchezza cronica non fa altro che peggiorare, e la fatica diventa costante.

L'esercizio fisico è indicato?

A seconda dello stadio della Sindrome da Stanchezza Cronica, l'esercizio fisico può essere d'aiuto o peggiorare la situazione.

E' importante evitare il rilascio di adrenalina e l'eccessiva stimolazione del sistema nervoso simpatico. A volte fare esercizio è troppo stancante e peggiora la situazione; in questi casi meglio fare dei semplici esercizi di stretching e di respirazione, evitando tutte le attività aerobiche, perchè si peggiora la situazione e le ghiandole surrenali vengono oltremodo stimolate causando danni difficili poi da riparare. La cosa migliore è fare degli esercizi di respirazione e affidarsi a un esperto che ci possa guidare e insegnare tecniche specifiche di rilassamento. La respirazione è importantissima, perché quando si è stressati  si respira male, velocemente e una respirazione alterata può scatenare anche delle crisi di panico, alle quali poi non si trova una risposta adeguata. Si consiglia di fare oltre alle tecniche di rilassamento e alla meditazione, anche attività rilassanti e di poco impegno, quali una camminata giornaliera, leggere e guardare la televisione anche se vanno evitati certi programmi violenti o film d'azione che tendono ulteriormente ad alzare i livelli di cortisone.

Il nostro corpo è incredibile e capace di guarirsi ma dobbiamo dargliene la possibilità accompagnandolo durante il processo di guarigione, ascoltandone i sintomi e aiutandolo con i nostri comportamenti e  anche con l'aiuto di appositi integratori e fito  adatti alla situazione.

Programma terapeutico per la CFS al centro N.M.H. Studi

Se non sei in una fase avanzata della CFS lo Yoga e lo Stretching possono aiutarti. L'attività fisica aiuta infatti l'organismo a rilasciare endorfine che aiutano a tirare su l'umore, riducono la fatica, e migliorano la concentrazione. L'esercizio fisico mirato migliora inoltre il flusso sanguigno, che a sua volta migliora il sistema immunitario, il metabolismo e aumenta il livello di energia. L'esercizio aerobico è indicato solo nelle primissime fasi della CFS; se ti senti ricaricato dopo averlo fatto vuol dire che va bene per te e che la situazione non è ancora cronicizzata. Cerca di ascoltare i segnali del tuo corpo e non spingere troppo chiedendogli prestazioni che magari in un certo momento non può darti. Sapersi ascoltare è importante! 

La CFS e le patologie stress correlate sono diventate molto comuni nella nostra società.

Se ti senti spesso stanco e pensi di soffrire della Sindrome da Stanchezza Cronica puoi prenotare un appuntamento presso il nostro centro ed effettuare la diagnosi gratuita per la CFS. Troveremo i rimedi più adeguati per te perché la CFS non è una condanna a vita ma deve essere conosciuta e curata.

Chiama o prenota on line presso il Centro N.M.H.

Inviaci il tuo commento. *La tua mail non sarà pubblicata.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Scrivi commento

Commenti: 0